LA RIVISTA AGORÀ  » Abbonamenti  » Gli articoli disponibili  » I collaboratori  » La redazione  » Le riviste  » L'ultimo numero  » Indice tematico  » Indice


CERCA

Testo da cercare:

cerca in:

 



I santi protettori effigati sulle fedi di salute della città di Aci Reale (Agorà n. 8)

LA PESTE! Sotto questo nome venivano indicate nei secoli passati, prima che fossero identificati i diversi agenti patogeni, tutte le malattie a grande diffusione ed a elevata mortalità (la peste nera, il vaiolo, la febbre gialla, il colera, il carbonchio)......


Scarica gli allegati
Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 599,922 Kb) 

Il mito di Aci e Galatea in un poemetto del ‘600 (Agorà n. 13-15)

L'anonimo Academico Veneto Sconosciuto, autore di un raro poemetto del Seicento, in un intreccio di poesia e prosa, fa rivivere il mito senza tempo della ninfa Galatea e del pastorello Aci impreziosen-dolo di un profondo significato religioso.


Scarica gli allegati
Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 334,695 Kb) 

Nuovi contributi alla storia di Acireale Il vero significato del toponimo Aquilia (Agorà n. 4)

Incidit haec Aquilii victoria in annum a mundi initio 5105. Vicus iuxta Catanam sub Aetna monte Aquilia dictus a victore, creditur fuisse castrorum locus. Questa affermazione, con la quale il Maurolico nel 1562 ha fatto derivare il nome di Aquilia dal console romano Aquilio, che aveva domato la rivolta degli schiavi in Sicilia (più probabilmente, si tratta del console Manius Aquillius della gens Aquillia), ha senza dubbio contribuito a fuorviare non solo gli storici del tempo, ma anche gli storici dei secoli successivi.


Scarica gli allegati
Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 508,393 Kb) 

pagina 1/1

Pagine: 1

Sito attivo dal 1 luglio 2005 - sei il visitatore n. 400000
Editoriale Agorà - Catania - tel. 347 9273284