LA RIVISTA AGORÀ  » Abbonamenti  » Gli articoli disponibili  » I collaboratori  » La redazione  » Le riviste  » L'ultimo numero  » Indice tematico  » Indice


CERCA

Testo da cercare:

cerca in:

 

La casa natale di Giuseppe Di Stefano (Agorà n. 34)

Una lapide commemorativa apposta nella casa natale, rende onore al grande tenore il quale, fiero della sua origine siciliana, sentì fortemente il legame con il luogo natìo.


Scarica gli allegati

Sulla morte di Bellini a Puteaux, 180 anni fa

«Ricorda quello che è successo a Bellini…» Così un amico di Busseto scrisse a Verdi, raccomandandogli di «non accettare nulla da bere da nessuno».


Scarica gli allegati

Una lettera di Verga al suo editore (Agorà n. 37)

Posto a confronto con la consueta grafìa, questo documento non può certo considerarsi un autografo del grande scrittore, ma, se la grafìa è difforme, ciò che vi è scritto gli appartiene senza ombra di dubbio.


Scarica gli allegati

Una lettera di Vincenzo Bellini nell’ottima trascrizione di un “perito-calligrafo” (Agorà n. 38)

La trascrizione di Caravella rende un buon servizio alla verità storica, restituendo alla lettera mal trascritta da Pastura il suo autentico contenuto e il suo corretto significato.


Scarica gli allegati

Vincenzo Bellini e Alessandro Dumas (Agorà nn. 25-26)

Fu a Catania nel 1835 a far visita al padre di Bellini e nel 1860, all'apice della sua fama, a dare aiuto morale a Garibladi. Nell'occasione gli fu conferita la cittadinanza onoraria, ma ad oggi al grande romanziere, la città, non ha dedicato neanche un vicolo cieco.


Scarica gli allegati
Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 155,013 Kb) 

pagina 1/2

Pagine: 1 2

Sito attivo dal 1 luglio 2005 - sei il visitatore n. 400000
Editoriale Agorà - Catania - tel. 347 9273284