LA RIVISTA AGORÀ  » Abbonamenti  » Gli articoli disponibili  » I collaboratori  » La redazione  » Le riviste  » L'ultimo numero  » Indice tematico  » Indice


CERCA

Testo da cercare:

cerca in:

 

2 giugno 1861: ad Acireale si celebra l’Unità d’Italia! (Agorà n. 40)

I primi festeggiamenti per l’Unità d’Italia si tennero il 2 giugno 1861. Ad Acireale furono in pompa magna, ma già sotto le ceneri covavano motivi di dissenso, che sarebbero scaturiti in forme di protesta singolari e per certi versi tragicomiche.


Scarica gli allegati

Aquilia: la lis et quaestio del 1589 tra le confraternite di S. Sebastiano e S. Pietro (Agorà n. 41)

La lite verteva sulla data dei festeggiamenti a S. Pietro posta al 18 gennaio dalla confraternita, a ridosso di quella di S. Sebastiano. Il contendere erano le elemosine elargite dalla gente affluita, di cui avrebbe fatto incetta la confraternita di S. Pietro a scapito di quella di San Sebastiano.


Scarica gli allegati

I fuochi pirotecnici in Sicilia (Agorà n. 32)

Caratteristici nelle feste patronali o negli avvenimenti più importanti sono sempre stati i fuochi d’artificio che, nella loro inevitabile evoluzione, oggi sono arricchiti da splendidi giochi di colore e di luci. Non pochi problemi però, questi hanno dato nel corso dei secoli, costringendo spesso le Autorità civili ed ecclesiastiche a diramare divieti e restrizioni...


Scarica gli allegati

Le donne di Trezza nella storia (Agorà n. 33)



Scarica gli allegati

Le maestre e lo sviluppo della scuola femminile nella Riviera dei Ciclopi (Agorà 51)

Nella seconda metà dell’800 in Italia la scuola muoveva i primi passi tra immani difficoltà, certamente moltiplicate nei piccoli paesi del Sud Italia. Grazie all’azione pioneristica degli insegnanti, già da allora precari, mal pagati e quasi invisi alle amministrazioni comunali sulle cui casse gravavano i loro stipendi, si cominciò a debellare la piaga dell’analfabetismo.


Scarica gli allegati

pagina 1/2

Pagine: 1 2

Sito attivo dal 1 luglio 2005 - sei il visitatore n. 400000
Editoriale Agorà - Catania - tel. 347 9273284