LA RIVISTA AGORÀ  » Abbonamenti  » Gli articoli disponibili  » I collaboratori  » La redazione  » Le riviste  » L'ultimo numero  » Indice tematico  » Indice


CERCA

Testo da cercare:

cerca in:

 



IL RUOLO DI CATANIA NEL RISCATTO DELLA TERRA DI ACI (Agorà n. 7)

L’abituale calura estiva avvolgeva la "clarissima" città di Catania in quei primi giorni d’agosto del 1528.


Scarica gli allegati
Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 331,342 Kb) 

La città di Aci SS. Antonio e Filippo tra demanio e feudo (Agorà n. 4)



Scarica gli allegati
Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 326,992 Kb) 

La coltivazione delle cannamele nell’agro di Aci (Agorà n. 11-12)

Nel Quattrocento la zona a Sud di Acireale venne intensivamente coltivata a canna da zucchero grazie all’abbondanza delle acque ed al clima ideale. Proprietari di queste tenute furono ricche famiglie catanesi, che contribuirono anche al sorgere di parecchi trappeti per la lavorazione dello zucchero. Inesorabile, però il declino della produzione…


Scarica gli allegati
Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 671,131 Kb) 

La difesa delle marine di Aci (sec. XVI-XVII) (Agorà n. 3)

Aci o meglio "la Terra di Aci" (o Jaci), come veniva chiamato il vasto territorio adesso di pertinenza di ben sei comuni, agli inizi del '500 era sotto il dominio baronale di casa Mastrantonio...


Scarica gli allegati

La festa di San Sebastiano nel 1500 (Agorà n. 34)

Sorta nel Cinquecento alla periferia di Acireale, la chiesa-oratorio di San Sebastiano svolgeva attraverso la sua confraternita un ruolo sociale fornendo ai confrati assistenza e mutuo soccorso.


Scarica gli allegati

pagina 3/5

Pagine: 1 2 3 4 5

Sito attivo dal 1 luglio 2005 - sei il visitatore n. 400000
Editoriale Agorà - Catania - tel. 347 9273284