LA RIVISTA AGORÀ  » Abbonamenti  » Gli articoli disponibili  » I collaboratori  » La redazione  » Le riviste  » L'ultimo numero  » Indice tematico  » Indice


CERCA

Testo da cercare:

cerca in:

 

L'Evoluzione storica del territorio di Mineo dal paleolitico all'età greca (Agorà n. 8)

Il paese di Mineo, arroccato su un colle con le abitazioni disposte su terrazze naturali, conserva ancora oggi tutte le caratteristiche morfologiche dei borghi antichi. Queste particolarità contribuiscono ad evidenziare il ruolo strategico che ha ricoperto anticamente. Anche se le costruzioni più antiche risalgono a dopo il terremoto del 1693, si può ancora identificare, nella rete stradale, tortuosa e stretta, l’impianto antico al quale si è sovrapposto quello medievale, attualmente conservato.....


Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 572,474 Kb) 


di Angela M.  Grasso


I santi protettori effigati sulle fedi di salute della città di Aci Reale (Agorà n. 8)

LA PESTE! Sotto questo nome venivano indicate nei secoli passati, prima che fossero identificati i diversi agenti patogeni, tutte le malattie a grande diffusione ed a elevata mortalità (la peste nera, il vaiolo, la febbre gialla, il colera, il carbonchio)......


Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 599,922 Kb) 


di Salvatore (Toti)  Pennisi


Bernardo Cabrera Conte sovrano di Modica (Agorà n. 8)

Alla morte di Federico III d’Aragona nel 1337, dopo 40 anni di regno del grande sovrano, che aveva sfidato e combattuto le intrusioni politiche di cinque papi, la Sicilia era ancora uno Stato indipendente, ma si avviava ad un periodo di grandi calamità e di guerre civili.


Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 202,676 Kb) 


di Fernando  Mainenti


Vaccarini Giovan Battista, studente lavoratore (Agorà n. 8)

Tra i vari fogli trovo anche una cartella azzurra, dimenticata, un po' scolorita, con sopra scritto “Vaccarini”. La apro e la memoria si riaccende. Il curriculum dello studente Vaccarini


Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 375,224 Kb) 


di Antonino  Leonardi


Sicilia Giudaica: verso il recupero di una parte della storia (Agorà n. 8)

Con "bando et comandamento" emesso a Palermo il 18 giugno 1492, dopo la promulgazione del 31 marzo da Granada, re Fernando di Castiglia e Aragona estendeva anche alla Sicilia, "con l’aggiunta di clausole persino più disgustosamente crudeli"


Leggi l'articolo in formato pdf (dim: 93,588 Kb) 


di Carlo S.  Manfredini



pagina 1/4

Pagine: 1 2 3 4

Sito attivo dal 1 luglio 2005 - sei il visitatore n. 400000
Editoriale Agorà - Catania - tel. 347 9273284