LA RIVISTA AGORÀ  » Abbonamenti  » Gli articoli disponibili  » I collaboratori  » La redazione  » Le riviste  » L'ultimo numero  » Indice tematico  » Indice


CERCA

Testo da cercare:

cerca in:

 

La predica di Santa Venera della Zelantea di Acireale (Agorà n. 36)

Il confronto tra il disegno preparatorio e l’omonimo affresco un’occasione per verificare le potenzialità nell’arte del disegno del pittore messinese Antonio Filocamo.


di Antonio  Agostini


Gandolfo: il pittore gentiluomo (Agorà n. 36)

Positivismo e Verismo lo indirizzarono verso soggetti sociali con un’impronta della narrativa del Verga, di cui subì il fascino.


di Antonino  Blandini


Spulciando tra gli archivi (Agorà n. 36)

Scorrendo le carte d’archivio per una ricerca mirata, può accadere di imbattersi in notizie slegate tra loro ma utili per brevi riflessioni.


di Enrico  Blanco


Il Sud “liberato” e la borbonica guerra per bande (Agorà n. 36)

«Oggi, passando per certi paesi del Sud, in cui per fascinoso incantamento il tempo sembra si sia fermato, a volte, se presti orecchio con attenzione e con animo scevro da umane passioni, potrai ascoltare in lontananza, sommessi, rilanciati da montagne verdazzurre, gli echi di antiche e tragiche ballate, che parlano di uomini disperatamente “perduti” nell’insostenibile leggerezza di un sogno. Quello della borbonica guerra per bande in nome dei popoli del “bel Regno delle Due Sicilie”».


di Orazio  Ferrara


Le armi siciliane nell’età degli Austrias di Spagna: la guerra sul mare (Agorà n. 36)

In contrasto con una lunga tradizione storiografica, l’indagine storica riconsidera le vecchie tesi ben consolidate sul precoce abbandono delle armi da parte delle aristocrazie meridionali e sul loro disinteresse alla difesa ‘nazionale’.


di Domenico  Ligresti



pagina 3/4

Pagine: 1 2 3 4

Sito attivo dal 1 luglio 2005 - sei il visitatore n. 400000
Editoriale Agorà - Catania - tel. 347 9273284