LA RIVISTA AGORÀ  » Abbonamenti  » Gli articoli disponibili  » I collaboratori  » La redazione  » Le riviste  » L'ultimo numero  » Indice tematico  » Indice


CERCA

Testo da cercare:

cerca in:

 

La "Cappella Bonaiuto" a Catania (Agorà n. 5)

È uno dei pochissimi esempi di architettura bizantina sopravvissuto a tanti eventi disastrosi: la distruzione operata dagli arabi, la colata lavica del 1669, il sisma del 1693 e riordino dell'assetto urbanistico...


di Corrado Mambelli -   Maria Nicotra


Ibn Hamidis, il poeta del distacco (Agorà n. 5)

La poesia araba di Sicilia fiorì intorno all'anno Mille ed oltre. La qasîda è il componimento poetico caratteristico arabo. Ibn Hamidis è il più grande dei poeti arabo-siculi e la Sicilia è "Il Giardino" di Hamidis.


di Fernando  Mainenti


Il castello Ursino di Catania (Agorà n. 5)

Fatto costruire da Federico II nel 1239 dal suo fido architetto Riccardo da Lentini. Nei disegni dell'Imperatore doveva essere la sua dimora catanese oltre che baluardo contro ribelli e nemici. Si contrapponeva alla cattedrale di Catania, "Ecclesia munita", simbolicamente come contrapposizione al potere del Papa...


di Giuseppe  Tomarchio


Aquilia Vetere e lo "Iazzo" del Monastero (Agorà n. 5)

Acireale ama affondare la sua origine nel mito e nella leggenda. Il tragico amore della ninfa e del pastorello, la truce figura del gigante Polifemo, fanno così da sfondo ad una città che, in ultim analisi, non è ancora riuscita a ricostruire con sufficiente attendibilità grossi tratti della propria storia.


di Saro  Bella


Giambattista Piparo. Un pittore palermitano a Catania e dintorni (Agorà n. 5)



di Santo  Castorina



pagina 3/4

Pagine: 1 2 3 4

Sito attivo dal 1 luglio 2005 - sei il visitatore n. 400000
Editoriale Agorà - Catania - tel. 347 9273284